Papa alle famiglie di Camerino a tre anni dal terremoto: “L’attenzione non deve calare, il Signore spinge a ricordare e a ricostruire”

La Repubblica 

Pesanti sostegni di legno e acciaio tengono in piedi le mura di case da due anni e mezzo disabitate. Il grande silenzio che avvolge il centro di Camerino, la città marchigiana colpita dal doppio sisma dell’autunno 2016, è interrotto dall’arrivo di Francesco che dopo la visita al duomo col caschetto dei Vigili del Fuoco bianco e una preghiera davanti a una statua della Madonna danneggiata dal sisma dice, nell’omelia della messa celebrata in piazza Cavour, di essere qui per “stare vicino” alla popolazione

Be Sociable, Share!
Precedente Fuga dall’Italia. I giovani all’estero raccontati nell’ultimo rapporto della Fondazione Migrantes Successivo Madagascar | Divulgati i risultati provvisori delle legislative