Crea sito

Messaggio per la Pasqua 2014 di don Fabrizio Crotti

In una delle catechesi rivolta ai neobattezzati, Cirillo di Gerusalemme -volendo far loro capire che cos’è la Chiesa- afferma che essa è l’assemblea di coloro che “Dio è andato a cercare tra i morti per farne dei viventi”.
La Pasqua è per la Chiesa non un semplice stupito ricordo del trionfo del suo Signore: è l’evento che la introduce realmente ed ‘attualmente’ dentro la potenza salvatrice dell’amore del PADRE. La potenza dell’amore che Dio ha dispiegato nella pasqua di Gesù continua ad essere presente in ogni tempo ed in ogni luogo perché Egli è IL VIVENTE.
Ora ogni uomo può dire finalmente di conoscere davvero il proprio destino. Da quando il mon-do è mondo, l’unica autentica “novità” in cui sperare e di cui illuminarsi, è la risurrezione di Gesù. Risurrezione destinata però non a rimanere solo sua, ma comunicabile ad ogni uomo.
È per questo che noi, come centro e cuore della nostra fede, affermiamo di credere che “Gesù è il Signore” (il Risorto); è per questo che, convocati, ogni otto giorni “facciamo memoria” della ri-surrezione del Signore e a Lui comunichiamo; è per questo che noi attendiamo “la risurrezione della carne e la vita eterna”.
Certo non sappiamo come, non sappiamo quando: ma non è questo l’importante. L’importante è che già Uno abbia vinto la morte e ci attenda e ci preceda sulle strade della nostra esistenza.
Siamo coloro che Dio è venuto a cercare per portarci dalla morte alla vita; siamo il popolo della Pasqua: il popolo del “Passaggio” dalla morte alla vita!
Questa meravigliosa e gioiosa speranza ci sorregga e ci accompagni specialmente in momenti dolorosi e tristi come quelli che stiamo attraversando. La speranza di un futuro migliore non è pia illusione per consolarci un po’, ma certezza che si attuerà perché Cristo ha sconfitto il male, la morte, vinto il peccato ed è risorto a nuova vita: quella che donerà anche a noi come ci ha promesso! Buona Pasqua, il Signore è risorto per tutti! don Fabrizio

pasqua