Mercoledì 1° maggio: la giornata del Papa

(a cura Redazione “Il sismografo”)
*** Rinunce e nomine
*** L’Udienza generale di Papa Francesco
– “I cristiani non hanno a che fare con un Dio invidioso, in competizione con l’uomo, o che si diverte a metterlo alla prova”Testo dell’allocuzione del Papa – (Catechesi N° 16)Cari fratelli e sorelle, buongiorno!Proseguiamo nella catechesi sul “Padre nostro”, arrivando ormai alla penultima invocazione: «Non abbandonarci alla tentazione» (Mt 6,13). Un’altra versione dice: “Non lasciare che cadiamo in tentazione”. Il “Padre nostro” incomincia in maniera serena: ci fa desiderare che il grande progetto di Dio si possa compiere in mezzo a noi. Poi getta uno sguardo sulla vita, e ci fa domandare ciò di cui abbiamo bisogno ogni giorno: il “pane quotidiano”. Poi la preghiera si rivolge alle nostre relazioni interpersonali, spesso inquinate dall’egoismo: chiediamo il perdono e ci impegniamo a darlo. Ma è con questa penultima invocazione che il nostro dialogo con il Padre celeste entra, per così dire, nel vivo del dramma, cioè sul terreno del confronto tra la nostra libertà e le insidie del maligno.Testo
– “La figura di san Giuseppe, l’umile lavoratore di Nazareth, ci orienti verso Cristo, sostenga il sacrificio di coloro che operano il bene e interceda per quanti hanno perso il lavoro o non riescono a trovarlo.”

Be Sociable, Share!
Precedente Buone idee dalla natura (e dai borghi sperduti) Successivo Macedonia del Nord: la visita del Santo Padre al Memoriale di Madre Teresa. La Preghiera di Francesco e l'incontro con i poveri