Manifesto di Cei e Università italiane per l’istruzione. Verso un autentico umanesimo


L’Osservatore Romano

Pur nelle reciproche competenze, spesso i ruoli formativo e culturale della Chiesa e della scuola convergono. A partire da questo punto fermo e dal reciproco riconoscimento, la Conferenza episcopale italiana (Cei) e la Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) hanno deciso di porsi di fronte alle nuove sfide dell’educazione assieme, condividendo un manifesto e chiedendo a quanti vi si riconoscono di farlo proprio. Al primo punto figura il diritto all’educazione e alla cultura. «Tutti gli esseri umani hanno il diritto inalienabile a un’educazione che risponda alla vocazione e alle attitudini di ciascuno», si legge nel testo. «A ciascuno — continua — deve essere assicurata un’educazione di qualità» che «comprenda opportunità di apprendimento e crescita».

Be Sociable, Share!
Precedente Il vescovo Massimo Camisasca operato di peritonite Successivo 28.ma Festa dei Popoli a Roma con il cardinale Pietro Parolin. Protagoniste le comunità cattoliche immigrate della Capitale