Lanciata la teologia della misericordia e dell’accoglienza: il Mediterraneo di Francesco tenda di pace

Tiscali

(Carlo Di Cicco) Formare preti capaci di dialogo con l’ebraismo e l’islam per superare la paura del tempo presente e il retaggio di un cristianesimo imposto con la violenza. Aprire lo studio della teologia alle donne e ai laici per un umanesimo solidale. L’immagine di Giorgio La Pira del Mediterraneo come “tenda della pace” e non catino della paura per i popoli diversi che si affacciano su questo storico mare, ora sottoposto al naufragio di tanti immigrati in cerca di dignità, è stata rilanciata da papa Francesco che ha concluso a Napoli l’incontro della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale sul tema di una teologia capace di rispondere alle attese e alle sfide nel contesto del Mediterraneo.

Be Sociable, Share!
Precedente Il Papa: curare significa rispettare la vita, i medici ne sono servitori Successivo Papa ai giovani: siate messaggio di unità in un mondo che si divide

Lascia un commento