La veglia di preghiera e i mandati missionari Sabato alle 21 in Cattedrale

Con la Veglia della Giornata Missionaria Mondiale che quest’anno, sabato 19 ottobre alle ore 21, sarà celebrata in Cattedrale con il mandato del vescovo Massimo a don Gabriele Burani e don Gabriele Carlotti, inizia ufficialmente una nuova tappa del cammino missionario della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla.

Dopo più di 54 anni di presenza in Brasile, nella Diocesi di Ruy Barbosa nella area del Nord-Est (dove rimarrà comunque una permanenza rappresentata dalla Casa della Carità e da alcuni laici) si aprirà il nuovo fronte nello Stato di Amazzonia su richiesta della Chiesa della Regione Pan-Amazzonica stessa, richiesta accolta anche da Papa Francesco che ha indetto per il mese di ottobre 2019 anche un Sinodo speciale per tutta l’area della foresta più grande del pianeta.

I due missionari reggiani, entrambi con alle spalle una significativa esperienza missionaria in Brasile, nella Diocesi di Ruy Barbosa, partiranno alla volta della Diocesi di Alto Solimöes che si trova al confine tra Brasile, Colombia e Perù.
La Diocesi ha sede a Tabatinga ed è composta da 8 parrocchie in una estensione de 131.614,48 kmq, poco meno della metà dell’Italia.

laliberta.info

Precedente Come è possibile «pregare sempre»? Commento al Vangelo Domenica 20 Ottobre 2019 Successivo Reggio Emilia, festa per il nuovo parroco don Luca Grassi