Crea sito

La Settimana per l’unità dei cristiani. Come assetati all’acqua della vita

L'incontro di Bartolomeo con Papa Francesco (29 novembre 2014) <br> Foto Afp/Sir
L’incontro di Bartolomeo con Papa Francesco (29 novembre 2014)
Foto Afp/Sir
Si celebra in tutte le diocesi dal 18 al 25 gennaio la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. “Dammi un po’ d’acqua da bere” (Gv 4,7) è il tema scelto per questa edizione, approfondito in un sussidio realizzato da un gruppo ecumenico del Brasile. La presentazione italiana del sussidio porta le firme di S.E. Mons. Mansueto Bianchi, Vescovo di Pistoia e Presidente della Commissione Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo, del Pastore Massimo Aquilante, Pastore Metodista e Presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, e del Metropolita Gennadios, Arcivescovo Ortodosso d’Italia e Malta ed Esarca per l’Europa Meridionale.
«La proposta di preghiera e di riflessione – vi si legge in apertura – che in questa Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ci arriva dal Brasile, e per la quale siamo riconoscenti ai nostri fratelli che testimoniano la fede al di là dell’Oceano, ci porta quest’anno a sederci tutti attorno al pozzo di Giacobbe: forse affaticati per il viaggio, come Gesù, forse incuriositi, turbati, ma anche aperti alla conoscenza di quell’uomo capace di un discorso chiaro e profondo, così come succede alla donna di Samaria». Dopo alcune considerazioni esegetiche sul brano dell’evangelista Giovanni (4, 1-42), la presentazione si conclude in questo modo: «Possa allora il Signore benedire tutti i gesti di comunione di cui si fanno costruttori i nostri pastori in via ufficiale e tanti nostri fedeli nella ferialità dell’esistenza. L’unico nostro Maestro ci conceda di confermare il cammino comune verso la pienezza dell’unità; il Figlio unigenito dell’Onnipotente ci doni di dissetarci dell’acqua che lui stesso ci dà: acqua di verità, che possa purificare gli occhi del nostro cuore e renderli più capaci di intravvedere i segni di comunione che abbelliscono il nostro cammino, lo rafforzano e lo guidano verso una unità sempre più concreta». Altre informazioni sulla celebrazione della giornata e il testo del sussidio sono nel sito www.chiesacattolica.it/ecumenismo.