Crea sito

La “rivoluzione” delle parrocchie: ecco tutti i cambi decisi dal vescovo… anche in S. Stefano

Reggio Emilia, 29 giugno 2014 – Profondi cambiamenti sono stati disposti dal vescovo Massimo Camisasca in numerose parrocchie ed Unità Pastorali (U.P.) della Diocesi. Ieri, domenica 29 giugno, solennità dei Santi Pietro e Paolo, sono state comunicate, alle Comunità interessate e alla Diocesi tutta.

Per quanto riguarda la città:

Mons. Tiziano Ghirelli è stato nominato parroco della parrocchia dei Santi Pietro e Prospero in città, conservando la Direzione dell’Ufficio diocesano per i Beni culturali ecclesiastici, della Nuova edilizia di culto e del Museo diocesano.

Don Ermenegildo (Gigi) Milani, già parroco dell’U.P. della Natività della B.V. M. di Scandiano, diventa amministratore parrocchiale delle Parrocchie di Santo Stefano e San Giovanni Bosco in città.

Don Giovanni Rivi, già parroco dell’U.P. di Busana-Cervarezza, assume la guida dell’erigenda U.P. di Canali-Fogliano.

Don Achille Melegari, attuale parroco di Canali, è destinato come parroco all’U.P. di Villa Cella, Villa Cadè e Villa Gaida.

In provincia:

Don Enrico Ghinolfi, già parroco dell’U.P. di Quattro Castella-Roncolo, è parroco“in solidum” moderatore della erigenda Unità pastorale detta “Pieve di Scandiano”, comprendente le Parrocchie della Natività della B.V.M, Santa Teresa, Chiozza, Fellegara, Iano, Pratissolo e San Ruffino; della stessa U.P. è stato nominato parroco “in solidum” don Paolo Crotti, già vicario parrocchiale dell’Unità pastorale di Poviglio e addetto alla Segreteria del Vescovo.
Don Luigi (Gigi) Lodesani, già collaboratore pastorale nella parrocchia di Albinea, è stato nominato parroco dell’erigenda U.P. di Albinea, comprendente le Parrocchie Natività della B.V.M., di  San Gaetano, Montericco e Borzano

Don Fernando Imovilli, già missionario diocesano “Fidei donum”  in Brasile dal 1988, diventa parroco dell’erigenda U.P. di Villa Minozzo,comprendente le parrocchie dei Santi Quirico e Giulitta, Carniana, Coriano, Minozzo, Sologno, Cerrè Sologno, Poiano, Carù.

Don Bogumil Krankowski, ora parroco nell’U.P. di Cella- Cadé-Gauida, assume la guida dell’U.P. di Bagnolo, comprendente le parrocchie di San Francesco di Paola, Pieve Rossa, San Tommaso e San Michele della Fossa

Don Gabriele Carlotti diventa parroco dell’Unità pastorale di Castelnovo di Sotto, comprendente le parrochcie di Sant’Andrea, Cogruzzo, Meletole, dove già era collaboratore pastorale; conserva l’ufficio di direttore del Centro Missionario Diocesano.

Don Giuseppe Lusuardi, già parroco dell’U.P. di Santa Teresaa di Scandiano, assume la guida dell’U.P. di Poviglio, comprendente le Parrocchie di Santo Stefano, Fodico, San Sisto, Enzola e Casalpò.
Don Andrea Contrasti, già vicario parrocchiale a Cavriago, è il nuovo parroco dell’U.P. di Quattro Castella -Roncolo

Don Giacarlo Pergreffi, che attualmente guida l’U.P. di Castelnovo di Sotto, diventa parroco dell’U.P. di Busana-Cervarezza,comprendente le parrocchie di San Venanzio in Busana, San Matteo in Cervarezza, Nismozza, Talada e Frassinedolo.

Don Danilo Gherpelli, che ha guidato l’U.P. di Poviglio, assume la guida dell’U.P. di Ramiseto,comprendente le parrocchie dei Santi Cipriano e Giustina, Nigone, Gazzolo, Cereggio, Camporella, Pieve San Vincenzo, Succiso, Miscoso.

Don Evangelista Margini, diventa parroco anche di Frascaro, Costa de’ Grassi e Garfagnolo, che entrano a far parte dell’Unità pastorale di Castelnovo ne’ Monti, della quale è parroco; conserva anche l’ufficio di amministratore dell’U.P.di Vetto

Sassuolo
Don Giovanni Rossi, ora parroco dell’Unità di Bagnolo in Piano, è stato nominato parroco dell’erigenda Unità pastorale del centro di Sassuolo,comprendente le Parrocchie di San Giorgio, Sant’Antonio e San Giovanni N.Neumann

Il Resto del Carlino