Crea sito

Iniziate le congregazioni generali dei cardinali

Si è svolta nella mattina di lunedì 4 marzo, nell’Aula del Sinodo, in Vaticano, la prima congregazione generale dei cardinali, presieduta dal decano Angelo Sodano, alla presenza del camerlengo Tarcisio Bertone e del segretario del collegio cardinalizio, arcivescovo Lorenzo Baldisseri.
Ai lavori, iniziati intorno alle ore 9.30, hanno partecipato 142 porporati, tra i quali 103 dei 117 elettori: non erano presenti infatti i cardinali Darmaatmadja, O’Brien, Naguib, Raï, Meisner, Rouco Varela, Grocholewski, Lehmann, Pham Minh Mân, Sarr, Nycz, Duka, Woelki e Tong Hon.
Alla preghiera iniziale ha fatto seguito un intervento del cardinale Sodano. Dopo aver invitato i porporati alla riflessione e alla preghiera, il decano ha proposto di inviare un messaggio a Benedetto XVI – proposta approvata dal collegio cardinalizio – e ha sottolineato l’importanza dell’assise per la conoscenza della situazione della Chiesa e del mondo, nonché la necessità di individuare la figura ideale di un Pontefice che meglio possa corrispondere a tale situazione.
Ha avuto luogo poi il giuramento dei cardinali, secondo quanto previsto dal paragrafo 12 della costituzione apostolica Universi dominici gregis. Quindi sono stati sorteggiati i nomi dei tre porporati assistenti che, con il camerlengo, compongono la congregazione particolare: si tratta del cardinale Re, per l’ordine dei vescovi, del cardinale Sepe, per l’ordine dei presbiteri, e del cardinale Rodé, per l’ordine dei diaconi. Sono seguiti 13 interventi.
Durante la seconda congregazione generale, che si svolge nel pomeriggio di lunedì 4, il cappuccino Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa Pontificia, tiene una meditazione ai cardinali.

(©L’Osservatore Romano 4-5 marzo 2013)