Crea sito

Il ringraziamento al Vescovo Adriano e l’ingresso del Vescovo Massimo

L’arrivo fra noi del nuovo Vescovo. Sarà ordinato a Roma il 7 dicembre ed entrerà in diocesi il 16
Presentiamo, in ordine cronologico, una serie di date e di appuntamenti strettamente legati ai pastori della Chiesa reggiano-guastallese, passati, presenti e futuri.
La prima è la commemorazione del vescovo Gilberto Baroni, nell’anno centenario della nascita: avverrà sabato 10 novembre, alle 10.30, nel nuovo Centro pastorale Sacro Cuore di Baragalla, a Reggio Emilia. Al termine della Santa Messa, la via in cui sorge il nuovo complesso pastorale sarà ufficialmente intitolata allo stesso monsignor Baroni alla presenza delle autorità cittadine.
Due settimane e si arriva alla festa patronale di San Prospero: il saluto della Città e della Provincia di Reggio Emilia a monsignor Adriano Caprioli avverrà nel contesto del solenne pontificale di sabato 24 novembre, con inizio alle 11, nella Basilica di San Prospero. Come già annunciato in queste pagine, la Messa di ringraziamento per l’episcopato di monsignor Caprioli si terrà il giorno seguente, nella solennità di Cristo Re dell’universo, domenica 25 novembre, alle 16.30, in Cattedrale. Anche la Comunità Guastallese esprimerà la sua riconoscenza filiale ed il suo ringraziamento al Vescovo Adriano, nella solenne concelebrazione eucaristica di sabato 3 novembre – festa di S. Carlo Borromeo -, presieduta da Mons. Caprioli stesso la cui liturgia sarà in rito Ambrosiano e verrà celebrata alle ore 21 nell’“aula” provvisoria allestita (in seguito al terremoto che ha reso inagibili le principali chiese della Città) presso la Palestra “A. Germani”, all’interno del Centro giovanile don Bosco di Guastalla, in via Pegolotti 4; animerà musicalmente la Messa il Coro vicariale diretto da Sara Fornaciari in collaborazione con Letizia Lupi.
Siamo poi in grado di completare le informazioni relative al programma dell’ordinazione episcopale e dell’ingresso in diocesi del vescovo eletto monsignor Massimo Camisasca (in copertina il suo stemma e il motto episcopale scelto, Opus iustitiae pax; nella pagina a fianco la seconda parte della nostra intervista).
L’ordinazione episcopale, che – come già comunicato – è fissata per venerdì 7 dicembre, alle 15.30, nella Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, verrà conferita dal cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna, co-consacranti il vescovo emerito di Reggio Emilia-Guastalla Adriano Caprioli e l’arcivescovo Adriano Bernardini, Nunzio apostolico in Italia.
A questo proposito ricordiamo che il Vicario generale della Diocesi, monsignor Lorenzo Ghizzoni, ha incaricato l’Azione Cattolica di organizzare il viaggio in pullman per coloro che desiderano partecipare alla liturgia del 7 dicembre, giorno feriale, festa di Sant’Ambrogio. Le iscrizioni si sono aperte lunedì scorso e saranno possibili presso l’ufficio di via Prevostura 4 a Reggio Emilia fino al 23 novembre, insieme al versamento della quota-viaggio di 40 euro.
La partenza è stabilita per le 6 da piazzale Europa, nella zona nord della città di Reggio, ma in base al numero dei partecipanti si valuterà la possibilità di effettuare partenze anche da altre località del territorio diocesano. Per il resto, il programma prevede pranzo al sacco e rientro in tarda serata. Informazioni più dettagliate possono essere richieste telefonando allo 0522.437773 o scrivendo per posta elettronica a info@azionecattolicare.it.
Infine, le notizie sull’ingresso diocesano del Vescovo Massimo, già annunciato per domenica 16 dicembre, tra Reggio Emilia e la Val d’Enza.
In mattinata monsignor Camisasca porterà dapprima un suo saluto al termine dell’Eucaristia festiva dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di via Settembrini, quindi si porterà al centro Caritas Querce di Mamre, in via Adua, dove interverrà alla Mensa domenicale nella giornata diocesana per la Caritas. Si recherà quindi alla Casa del clero San Giuseppe di Montecchio, per incontrare il vescovo emerito Paolo Gibertini e i preti ammalati e anziani ivi ricoverati.
Nel pomeriggio, alle 15.30 monsignor Camisasca raggiungerà la Basilica della Ghiara, ove reciterà alla Beata Vergine una preghiera di affidamento del proprio ministero episcopale. In questa circostanza, a cui tutti i fedeli sono invitati, il nuovo Vescovo rivolgerà un messaggio particolare ai giovani della diocesi.
A quel punto, camminando lungo la via Emilia, monsignor Camisasca si sposterà in piazza del Duomo, dove alle 16.15, sul sagrato della Cattedrale, riceverà il saluto del sindaco Graziano Delrio e della presidente della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini. La Messa solenne d’ingresso ed inizio episcopato inizierà alle 16.30. Tempo permettendo, la processione partirà dall’attiguo Battistero.
Al di là degli aspetti cronistici, tutte queste tappe sono da far precedere e da accompagnare nella preghiera. Per il Vescovo eletto Massimo si suggerisce di utilizzare, nella preghiera universale della Messa, le formule indicate sul sito internet diocesano. Senza dimenticare che – come il Vescovo Adriano, nel rendere pubblico il nome del suo successore, ha promesso che non verranno meno il suo “affetto, il costante pensiero, la fedele preghiera per tutti” – così siamo tutti invitati a ricambiare il ricordo con filiale gratitudine.
diocesi.re.it