Crea sito

Il Papa: «Vi prego in ginocchio mafiosi, convertitevi»

“Sento che non posso finire senza dire una parola ai grandi assenti oggi – ha detto papa Francesco concludendo il suo discorso all’incontro con i familiari delle vittime della mafia nella chiesa romana di San Gregorio VII – ai protagonisti assenti, agli uomini e alle donne mafiosi: per favore cambiate vita, convertitevi, fermatevi di fare il male”.
Il discorso
IL COMMENTO Parole e segni che contano (T.Mira)
Le immagini
Giovanni Paolo II e Benedetto XVI