I CAPPUCCINI REGGIANI RICORDANO SAN PADRE PIO A 50 ANNI DALLA MORTE

 

Nella foto: l’altare dedicato a San Padre Pio nella chiesa dei Cappuccini

Il cinquantesimo della morte del cappuccino San Padre Pio sarà ricordato con particolare solennità nella chiesa cittadina dei cappuccini in via Ferrari Bonini.

Padre Pio – al secolo Francesco Forgione – nacque a Pietrelcina il 25 maggio 1887 e si spense nel convento di San Giovanni Rotondo il 23 ottobre 1968 all’età di 81 anni.

Padre Pio può essere considerato il più grande mistico del XX secolo; alcune date significative: 30 maggio 1918 transverberazione, 20 settembre 1918 stigmatizzazione. Porterà le stigmate con grande sofferenza per 50 anni fino alla sua morte. Questo fenomeno mistico è stato studiato da vari medici incaricati rispettivamente dal Padre Provinciale dei Cappuccini di Foggia , dal Ministro Generale dei Cappuccini e da medici nominati direttamente dal Vaticano. Tutti sono arrivati alla stessa conclusione: il fenomeno è scientificamente inspiegabile cioè soprannaturale .

Il religioso è stato il più grande confessore e direttore spirituale degli ultimi secoli. In 50 anni sono saliti a S. Giovanni Rotondo milioni di pellegrini per ricevere da lui il perdono del Signore e ascoltare un suo consiglio o una sua parola illuminante.

La spiccata sensibilità verso i poveri portò Padre Pio a fondare un ospedale avveniristico a S. Giovanni Rotondo , luogo remoto e insignificante. Riuscì a fare tutto questo con l ‘aiuto della Divina provvidenza che si manifestò con l’aiuto di benefattori da tutto il mondo. Ancora oggi questo Ospedale è un monumento alla carità che rimane nei secoli!

Va altresì sottolineato che Padre Pio è uno dei Santi più venerati della Chiesa Cattolica.

Il suo esempio di mistico e di uomo sensibile ai problemi sociali rimane a imperitura memoria.

Domenica 23 settembre – anniversario della scomparsa del Cappuccino – le Sante Messe saranno celebrate alle ore 7.30, 9.30, 11.30, 16.00 e 18.00.

La celebrazione eucaristica delle ore 11.30 sarà presieduta dal padre Salvatore Ropa, che ricorda il 70° di Ordinazione Sacerdotale; animerà la liturgia la “Cappella Musicale della Cattedrale di Reggio Emilia”. Padre Ropa, classe 1922, originario del Frignano, è stato ordinato sacerdote dal vescovo Beniamino Socche il 10 ottobre 1948. Ha svolto il suo ministero  nei conventi e negli ospedali dei territori modenese, reggiano e parmense, nonché in Tuchia.

La Santa Messa delle ore 16.00 sarà celebrata da don Maurizio Pirola, parroco dei Santi Giacomo e Filippo, San Francesco e San Nicolò; il canto sarà animato dal coro “Amorosa Vox”.

La celebrazione eucaristica vespertina delle ore 18.00 sarà presieduta dal padre Lorenzo Volpe, superiore del convento dei Cappuccini; la liturgia sarà animata dal coro “Santa Maria – Padre Remigio”. Alle ore 19.00 –  al termine della Santa Messa – si snoderà dalla chiesa il corteo che raggiungerà piazza Vallisneri per un omaggio floreale alla statua di San Padre Pio.

La ricorrenza sarà solennizzata alle ore 15.30 e alle 17.30 dal concerto di campane.

Dal 12 al 14 ottobre il convento dei Cappuccini organizza un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo e a Pietrelcina, guidato da padre Lorenzo Volpe.

Be Sociable, Share!
Precedente La misericordia divina “via” della teologia italiana Successivo Serie A: Juventus-Sassuolo 2-1, doppietta Cr7