Crea sito

Giovedì 3 ottobre, ore 21, chiesa di San Paolo (R.E.): Veglia missionaria diocesana

Quest’anno la Veglia di preghiera diocesana in vista della 87ª Giornata missionaria mondiale è fissata per giovedì 3 ottobre, alle 21, nella chiesa di San Paolo a Reggio.
L’incontro di preghiera, che prende spunto dal tema della Giornata, “Inviati sulle strade del mondo”, sarà presieduto dal vescovo Massimo Camisasca e sarà l’occasione per conferire i mandati missionari a quanti partiranno per la missione e, al tempo stesso, per accogliere coloro che sono rientrati recentemente.
La veglia stessa è articolata in tre parti:
1. testimonianze dei missionari di passaggio e di quelli rientrati;
2. proclamazione della Parola di Dio e omelia del Vescovo;
3. mandati missionari:
• per l’Albania (per un anno di servizio a Gomsiqe, con don Stefano Torelli, nella diocesi di Sapa):
– Benedetta Zanelli, educatrice, 23 anni, laureata in Scienze dell’Educazione, della parrocchia di Fosdondo;
– Francesca Gualtieri, educatrice, 26 anni, laureanda in Storia, della parrocchia di San Polo d’Enza;
– Alessandro Raso, educatore 22 anni, laureato in Scienze dell’Educazione, della parrocchia di Castelnovo Sotto.
• per il Madagascar (per un anno di servizio presso l’Ospedale di Ampasimanjeva:
– Giovanna Bedini, 23 anni, infermiera, della parrocchia di Castelnovo Sotto;
– Cecilia Lombardi, 23 anni, ostetrica, della parrocchia di San Paolo (quella della Veglia);
• per il Rwanda (presso le Case Amahoro):
– Maurizia Barbieri, della parrocchia di Castellarano, già missionaria laica in Kenya e in Albania.
Tutti riceveranno dalle mani del Vescovo la Croce, la Parola di Dio e la lampada della fede, simboli tradizionali che accompagnano e danno forza ad ogni volontario per il suo operare in terra di missione a nome di una Chiesa.
La veglia si concluderà con una particolare preghiera di benedizione per coloro che sono tornati dopo periodi più o meno lunghi di servizio:
– don Paolo Cugini, dopo 14 anni come “fidei donum” nella diocesi di Ruy Barbosa (Brasile);
– la famiglia Alex e Laura Bellorio, coi loro figli Matteo e Benedetta, dopo due anni di servizio a Utinga (Brasile);
– Matteo Marastoni, dopo un anno di servizio a Bukavu (Repubblica Democratica del Congo);
– Saul Bittesnich e Caterina Bondavalli, dopo un anno presso la diocesi di Sapa (Albania).