Fra’ Böjte Csaba racconta la storia degli oltre seimila bambini salvati dalla strada. Ho attraversato il Mar Rosso in Transilvania


L’Osservatore Romano

(Maurizio Fontana) «Io sono convinto che il Signore ci ha creati tutti di buon materiale. Dio non crea scarti». Nelle parole semplici e dirette di fra’ Böjte Csaba, francescano minore, romeno della Transilvania, è racchiusa una storia lunga più di venticinque anni. Una storia bella, intensa, intrisa di generosità e di condivisione, e che racconta come, dalle povertà e dalle miserie generate dalla dittatura comunista in Romania, migliaia e migliaia di bambini e ragazzi raccolti dalla strada abbiano trovato riscatto e una vita dignitosa.

Be Sociable, Share!
Precedente CANNABIS, CASSAZIONE: ANCHE VENDITA DERIVATI E' FUORI LEGGE Successivo Papa in Romania, l’ecumenismo discreto dei gesti