Filatelia. Le Poste Vaticane celebrano Leonardo da Vinci e i carabinieri

L'omaggio a Leonardo da Vinci

Avvenire

Anche le Poste Vaticane celebrano il genio di Leonardo da Vinci a 500 anni dalla morte. Lo fanno con unfrancobollo un minifoglio (cioè un foglietto composto in questo caso da quattro francobolli inseriti in una bandella che riporta l’immagine dello scienziato), che sarà emesso ufficialmente il 29 aprile. Nello stesso giorno sarà emesso anche un foglietto filatelico per il 50° anniversario dell’istituzione del nucleo per la tutela del patrimonio culturale dei carabinieri italiani. Un’emissione speciale, visto che sarà una emissione congiunta di tre Stati: Città del Vaticano, Italia e Sovrano ordine militare di Malta.

Il genio di Leonardo

Per celebrare Leonardo da Vinci, l’Ufficio filatelico vaticano propone un francobollo (del valore facciale di euro 1,15) che riproduce l’immagine di San Girolamo, opera conservata presso la Pinacoteca dei Musei Vaticani. Leonardo raffigura il santo mentre si percuote il petto con un sasso. Il minifoglio, composto da quattro francobolli per un valore facciale di euro 4,60, riproduce sulla bandella esterna l’immagine di Platone ritratto come Leonardo particolare tratto dalla “Scuola di Atene” dipinto da Raffaele Sanzio.

Il grazie “congiunto” ai carabineri

I 50 anni del nucleo tutela patrimonio culturale dei carabinieri

I 50 anni del nucleo tutela patrimonio culturale dei carabinieri

Vaticano, Italia e Ordine di Malta uniti per celebrare i 50 anni di vita di questo particolare nucleo dei carabinieri italiani per la tutela del patrimonio culturale. Il foglietto, che è composto da un francobollo e da cinque “chiudi-lettera”. Il francobollo del valore facciale di euro 5,40 rappresenta la Sacra Famiglia del Mantegna, mentre i “chiudi-lettera” riproducono alcune opere d’arte rubate e poi ritrovate dal nucleo dei carabinieri (“la muta” di Raffaello, un prezioso codice miniato, “il giardiniere” di Van Gogh, una maschera romana d’avorio) e la facciata di Palazzo Sant’Ignazio sede del comando. Nella bandella esterna viene raffigurata la “Natività” del Caravaggio.

Un foglietto per la Cappella Sistina

Il restauro della Cappella Sistina

Il restauro della Cappella Sistina

Venticinque anni fa venivano ultimate le opere di restauro della Cappella Sistina e le Poste Vaticane hanno deciso di dedicare all’anniversario un foglietto che riproduce l’immagine centrale del Giudizio Universale. Tre i francobolli presenti nel foglietto: la figura di Cristo con la Madonna (valore euro 1,10), quella di san Pietro con alle spalle san Paolo (valore euro 0,25) e quella di san Lorenzo e di san Bartolomeo (valore facciale euro 0.25). Il foglietto sarà emesso il 31 maggio.

Ricordato anche san Giovanni Battista de La Salle

I trecento anni della morte del fondatore dei Fratelli delle scuole cristiane, san Giovanni Battista de La Salle, vengono ricordati, sempre il 31 maggio, con un francobollo che mostra il santo educatore con due bambini. Valore facciale euro 1.15. Nello stesso giorno sarà emesso il francobollo che celebra il viaggio di papa Francesco in Romania, che avverrà dal 31 maggio al 2 giugno prossimo. Anche in questo caso si tratta di una emissione congiunta: le Poste Vaticane e quelle della Romania. La figura del Pontefice è posta accanto alle facciate delle Cattedrali e dei Santuari che visiterà nel Paese, riprodotte nella bandella del foglio.

Be Sociable, Share!
Precedente Ecuador. Gli indios Waorani salvano dal petrolio 200mila ettari di Amazzonia Successivo La Bibbia? Non un libro da biblioteca ma Parola di vita da portare nel mondo