Crea sito

ESAMI DI STATO Maturità, si parte: L’attesa è ormai agli sgoccioli, cari maturandi, ecco indiscrezioni/previsioni relative al toto-tracce

 

L’attesa è ormai agli sgoccioli, cari maturandi, e Cultura 2.0 che vi ha accompagnato in questa lunga rincorsa all’esame, non puó certo tirarsi indietro dall’ultimo riepilogo delle indiscrezioni/previsioni relative al toto-tracceProcediamo con ordine. Ungaretti, Svevo, Pirandello e Quasimodo)sembrano in pole per latipologia A, ovvero l’analisi del testo. Per il più quotato saggio breve/articolo di giornale, invece, gli spunti sono tra i più svariati. Bisogna tenere d’occhio la crisi e lo sviluppo sostenibile (2013 anno Europeo contro lo spreco), internet (30 anni dalla nascita), la condizione femminile e il cammino dell’integrazione europea.Per quanto riguarda le tematiche relative l’ambito socio-economico la crisi la fa da padrone, ma non è da trascurare l’ipotesi di una traccia sull’Europa – vero tormentone del Ministero – che quest’anno potrebbe riguardare il cammino di integrazione europea.

Per la traccia a tema libero, infine, comunicazione e nuovi rapporti nell’era digitale restano i favoriti.

cultura.2.0

——————–

per approfondire:

​Notte prima degli esami per mezzo milione di studenti, che da domani cominceranno le prove della Maturità 2013, con il tradizionale tema d’Italiano. Gli scritti proseguiranno quindi giovedì con la seconda prova (Latino al Classico, Matematica allo Scientifico; Lingua straniera al Linguistico; Pedagogia al Liceo pedagogico, Disegno al Liceo artistico, Economia aziendale a Ragioneria e Tecnologia delle costruzioni per i Geometri) e si concluderanno lunedì 24 giugno con la terza. A seguire gli orali che termineranno a metà luglio.Le commissioni d’esame, composte da tre docenti interni e tre esterni, sono 12.244 e sono state pubblicate sul sito del ministero: gli studenti hanno potuto verificare on line nomi, data di nascita e scuola di provenienza dei professori che li interrogheranno. La vera novità di quest’anno è il cosiddetto «bonus maturità». Il nuovo decreto del ministro Maria Chiara Carrozza, che sostituisce quello emanato il 24 aprile da Francesco Profumo, stabilisce che il bonus sia attribuito ai candidati che avranno ottenuto un voto almeno pari a 80/100 e non inferiore all’80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d’esame nell’anno scolastico in corso. Gli studenti più bravi, che otterranno cioè 110 e lode saranno inseriti nell’Albo nazionale delle eccellenze e potranno godere di facilitazioni da parte di alcune università e ottenere borse di studio.
Secondo un sondaggio di Skuola.net, la maggioranza dei candidati si accontenterebbe di molto meno. Il 26% di coloro che hanno risposto al sondaggio on line punta a un voto tra il 70 e l’80, mentre il 22% tra l’80 e il 100. Il 13% dei candidati si accontenterebbe anche del “minimo sindacale”, cioè 60/100. Appena il 6% punta deciso al 100.

Infine, anche quest’anno sarà effettuata l’indagine nazionale sui risultati della prova scritta di matematica nei Licei scientifici, sia di ordinamento che sperimentali, che quest’anno interesserà 120.099 candidati appartenenti a 5.891 classi diverse e assegnati a 3.360 commissioni d’esame.

 

Paolo Ferrario – avvenire.it