Crea sito

È morto Don Leonardo Zega

Era una delle voci più popolari della visione cristiana sulle quotidiane vicende del mondo, che ha spiegato sui giornali di casa sua, la Periodici San Paolo, e soprattutto per quasi vent’anni su "Famiglia Cristiana". Don Leonardo Zega, storico direttore di "Famiglia Cristiana" tra il 1980 e il 1998, è morto ieri sera, all’età di 81 anni, a Milano, in seguito ad un infarto cardiaco.

Nato a Sant’Angelo di Pontano (Macerata) il 19 aprile 1928, Leonardo Zega compì gli studi a Roma presso il seminario della Società San Paolo, congregazione di cui da allora era membro, e all’Università Gregoriana, dove si laureò in teologia. Ordinato sacerdote nel 1954, ha sempre lavorato nel settore giornalistico, prima all’Ufficio Edizioni Centrali della San Paolo, quindi nella redazione di "Orizzonti" e di "Famiglia Cristiana".

Giornalista professionista, ha trascorso sei anni all’estero, in Estremo Oriente. Don Zega è stato direttore di "Famiglia Cristiana" dall’aprile 1980 al marzo 1998. Dal 1967 viveva e lavorava a Milano, alla Periodici San Paolo, società di cui è stato amministratore delegato fino al marzo 1995. È stato per sei anni editorialista del quotidiano "La Stampa" ed ha ricoperto l’incarico di presidente dell’Associazione Don Giuseppe Zilli. Tra i suoi libri si ricordano "Colloqui col padre" (Mondadori, 1995) e "I volti dell’amore" (Garzanti, 1999). Nel 1998 ha ricevuto il Premio Saint Vincent per il giornalismo.

Diventato vice direttore del settimanale dei Paolini nel 1968, all’epoca in cui era guidato da don Giuseppe Zilli, don Zega contribuì a modificare lo stile di "Famiglia Cristiana", facendone un organo di informazione a tutto tondo, punto di confronto fra i cattolici italiani e tribuna delle idee cattoliche nei confronti della società italiana. Arrivato a punte di 2 milioni di copie, con la direzione di Zega la rivista venduta in tutte le chiese italiane si stabilizzò sul milione di copie. (avvenire 6 gennaio 2010)