Crea sito

Domenica 25 ottobre in Cattedrale Solennità dei Santi Crisanto e Daria

Quest’anno la data secolare della festa dei santi Crisanto e Daria, patroni della Città di Reggio insieme alla Madonna della Ghiara e a San Prospero (tutti e quattro sono raffigurati nel Gonfalone della città), il 25 ottobre, cade in domenica.
Pertanto, come già segnalato nel Calendario diocesano, in Cattedrale ritorna la festa cittadina, domenica sera alle 18, con la celebrazione eucaristica presieduta dal Vicario generale (il Vescovo Massimo è in Visita pastorale a Villa MInozzo), la presenza delle Autorità cittadine, dei rappresentanti delle Aggregazioni laicali (Crisanto e Daria erano fedeli laici), con l’animazione della Cappella musicale della Cattedrale (che recupererà un inno del repertorio reggiano dei Santi Patroni e che con questa celebrazione inaugura un calendario 2015-2016 fitto di impegni nell’animazione in Duomo).
“La recente ricognizione dei santi Crisanto e Daria – spiega don Casini – ci ha fatto riscoprire la loro figura di fedeli laici, che hanno annunciato il Vangelo insieme – la tradizione li considera sposi – fino a dare la vita per il Signore, presumibilmente nell’anno 283. I loro corpi furono trasferiti a Reggio nell’anno 947 e deposti nella cripta della Cattedrale, dove tuttora giacciono. È un fatto singolare in Italia di una Cattedrale come la nostra con i patroni laici e sposi! Per questo, insieme alla comunità cittadina con le autorità, siete invitati a partecipare alla celebrazione solenne di domenica 25, nel giorno proprio in cui da secoli si ricordano i due santi”.
La celebrazione eucaristica sarà animata dalla Cappella Musicale della Cattedrale, che – annota don Daniele – “recupererà una parte del repertorio reggiano dedicato ai Patroni, e saremo in comunione di preghiera con il vescovo Massimo”, in quei giorni impegnato nella Visita all’unità pastorale di Villa Minozzo, “dove proprio il pomeriggio di domenica 25 si recherà nella piccola comunità di Poiano (poco più di 50 abitanti!), la cui chiesa è intitolata ai santi Crisanto e Daria”.
“Colgo l’occasione – conclude il parroco della Cattedrale reggiana – per ricordare, che nella cappellina di San Sebastiano (altro martire molto venerato dal XVII secolo nella nostra Cattedrale) da domenica scorsa è stato collocato per la venerazione dei fedeli il maglioncino indossato dal beato Rolando Rivi nell’ora del martirio. L’esposizione per le visite e la preghiera durerà fino alle soglie dell’Avvento”.
Nelle parrocchie essendo domenica quest’anno la festa dei Compatroni della Diocesi viene omessa.
Inoltre domenica mattina, alle 11.15, nella Messa in cui verrà conferito il mandato ai catechisti della nuova Unità pastorale di Cattedrale -San Prospero – Santa Teresa – Santo Stefano – San Zenone, con il messaggio e la benedizione del Vescovo, verrà intitolata l’Unità pastorale ai Santi Crisanto e Daria.
Sabato 24, alla vigilia della festa, alle 16, l’Unità Pastorale “Beata Teresa di Calcutta” (Pieve Modolena – San Pio X – Roncocesi – Cavazzoli), presenterà in Cattedrale per ricevere la Cresima ben 130 suoi giovani. La celebrazione davanti ai busti reliquiari (realizzati dallo Spani ed esposti ogni anno solo per la festa) sarà presieduta dal Vicario episcopale per la carità e le missioni, Don Romano Zanni.
Infine, si ricorda che in Cattedrale, nella cappella di San Sebastiano, quella più vicina al Santissimo Sacramento, rimane esposta fino all’Avvento la maglia indossata dal beato Rolando Rivi nell’ora del martirio. È molto significativa questa presenza, non solo per rendere grazie al Signore a due anni dalla beatificazione del nostro seminarista martire, ma anche per accompagnare il Vescovo Massimo nei primi passi della Visita pastorale, che egli ha voluto affidare all’intercessione della Madonna della Ghiara, di San Prospero e di San Francesco e, appunto, del beato Rolando Rivi.
fonte: http://www.reggioemilia.chiesacattolica.it/