Crea sito

Domenica 20 gennaio mons. Ghizzoni entra a Ravenna-Cervia come Arcivescovo

Domenica 20 gennaio mons. Ghizzoni entra a Ravenna-Cervia come Arcivescovo

Partecipato, nonostante la nevicata abbondante, il momento di ringraziamento e saluto che i vicari episcopali, gli uffici di Curia e i servizi pastorali hanno offerto mercoledì 16 gennaio a monsignor Lorenzo Ghizzoni, prossimo all’ingresso a Ravenna come Arcivescovo metropolita. L’incontro si è tenuto alle 12.30 nella sala conferenze del Museo Diocesano. È stato monsignor Francesco Marmiroli, nuovo pro-vicario generale, a tratteggiare la figura del Vescovo Lorenzo nella sua reggianità: “Nella Bassa i Ghizzoni hanno fama di agricoltori robusti…”, ha detto, aggiungendo che l’ex vescovo ausiliare si è mostrato in questi anni “deciso e operoso”, con un “tratto amichevole”. “Hai lavorato da vescovo nascondendo la competenza con la disinvoltura”, ha anche dichiarato monsignor Marmiroli. Simpatica anche la replica dell’Arcivescovo, che ha ricordato – nei primissimi tempi da parroco a Montecchio – una sua uscita di strada nel fosso dopo estenuanti ore nel confessionale. “Diversa è la vocazione al presbiterato, ove prevale la chiamata interiore, da quella all’episcopato, in cui prevale la chiamata della Chiesa”, ha annotato Ghizzoni. Don Daniele Casini ha quindi porto al festeggiato il dono della Chiesa reggiano-guastallese: si tratta di tre spilloni in oro e ferro prescritti per appuntare l’ampio pallio da arcivescovo (si veda la descrizione a pagina 17). Monsignor Massimo Camisasca, concludendo gli interventi di saluto, ha ricordato che “la scienza degli addii non si impara mai” e che “ogni vescovo è una nuova sintesi”. L’incontro è proseguito nei locali della Mensa del Povero con un buffet a base di specialità reggiane.

L’evento sarà trasmesso in diretta da Teleromagna (canale 99 del digitale terrestre per tutta l’Emilia), da èTV-Teletricolore (canale 119) e da Radio Pace Redazione Reggiana (Fm 90.450 a Reggio, tutte le frequenze su www.radiopace.it) e sarà visibile anche su Internet sul sito dell’emittente televisiva (www.teleromagna.it).

diocesi.re.it