Crea sito

Dischi Sacra. Rilling esalta la Pulzella di Honegger

Il magico incontro tra la forza espressiva della poesia di Paul Claudel e il linguaggio musicale visionario di Arthur Honegger ha dato vita a uno dei più alti esiti artistici, letterari e spirituali della prima metà del secolo scorso. Jeanne d’Arc au bûcher (1938) è un oratorio articolato in un prologo e dieci scene per voci soliste e recitanti, coro misto a 4 voci e coro di voci bianche; l’originale assetto stilistico e strutturale della partitura ha generato una sorta di compromesso tra la forma-concerto e la rappresentazione scenico-teatrale, la cui dirompente carica drammaturgica ha ispirato la celebre trasposizione cinematografica firmata nel 1954 dal regista Roberto Rossellini (Giovanna d’Arco al rogo).
A dipanare la fitta trama dell’opera, Helmuth Rilling ha voluto al proprio fianco le maestranze corali e orchestrali della Radio di Stoccarda; tra i più accreditati interpreti del repertorio barocco – e in particolare della musica sacra bachiana – il direttore tedesco affronta questo lavoro quasi come se trovasse di fronte a una colonna sonora, assecondando i flashback e le dissolvenze imposte da Claudel in un copione di grande intensità emozionale, in cui il senso dell’incombente tragedia di un’umanità apparentemente destinata alla autodistruzione e alla malvagità viene riscattata dalla purezza, dalla forza d’amore e dal sacrificio estremo della santa “Pulzella d’Orleans”.

H. Rilling / Stuttgart Radio Orch.
ARTHUR HONEGGER
Jeanne d’Arc au bûcher
2 cd Hänssler / Ducale