Disabili, il Papa: “Non esistono vite di serie A e serie B, contrastare le discriminazioni”

Vatican Insider

(Salvatore Cernuzio) Messaggio di Francesco per la Giornata Mondiale delle persone con disabilità: «Quanti “esiliati nascosti” nelle nostre case. Abbattere barriere e pregiudizi». Non esistono «vite di serie A» e «altre di serie B», chi alimenta questa cultura dello scarto compie «un peccato sociale». Papa Francesco dà voce a tutte le persone disabili, ancora discriminate per la loro condizione, vittime di pregiudizi e barriere fisiche, impossibilitati a far valere i propri diritti e quelli delle proprie famiglie. «Esiliati nascosti» li definisce Bergoglio in un messaggio inviato in occasione della Giornata Mondiale delle persone con disabilità, nel quale esorta a «riconoscere la dignità di ciascuno, ben sapendo che essa non dipende dalla funzionalità dei cinque sensi». 

Precedente La natura della sinodalità nel Sinodo sull’Amazzonia. Dal consultivo al deliberativo? Successivo L'OCSE DENUNCIA, GLI STUDENTI ITALIANI NON SANNO LEGGERE