Crea sito

Diritti Civili: Cuba, arrestata Yoani Sanchez la blogger che critica il regime

DIRITTI CIVILI

L’attivista è stata fermata insieme al marito: avrebbe dovuto seguire il processo sulla morte di un oppositore

La blogger e dissidente cubana Yoani Sanchez è stata arrestata nell’isola, riferiscono oggi fonti della dissidenza. La Sanchez è ora detenuta a Bayamo, dove con altri attivisti intendeva seguire il processo ad Angel Carromero, esponente politico spagnolo accusato della morte, in un incidente d’auto, dell’oppositore cubano Paya.
La detenzione della Sanchez è stata resa nota via twitter da diverse fonti dell’isola, le quali precisano che insieme con lei è stato fermato anche il marito, il giornalista Reinaldo Escobar, e un gruppo di altri attivisti.
Anche il blogger di regime Yoandri, funzionario della sicurezza di Stato dell’Avana, ha confermato l’arresto, bollando la Sanchez come “blogger filo-americana” e accusandola di essersi recata a Bayamo (est di Cuba)per “danneggiare il processo contro Carromero, compiere una provocazione e fare uno show a beneficio della stampa” straniera. Il giovane attivista spagnolo del Partido Popular di Madrid Angel Carromero è stato accusato dalle autorità castriste di omicidio colposo per l’incidente stradale nel quale, lo scorso 22 luglio, sono morti il dissidente Oswaldo Payà e un altro oppositore cubano, Harold Cepero, e rischia 7 anni di carcere. La versione ufficiale sulla morte di Payà è peraltro contestata dai familiari e da ambienti del dissenso.