Crea sito

Diocesi in lutto per la morte di don Lorenzo Casini. Il funerale sarà celebrato lunedì 9 settembre alle 14.30 nella palestra parrocchiale di Sant’Ilario d’Enza

Poco dopo le 23 di venerdì 6 settembre, presso la Casa del Clero di Montecchio, è morto don Lorenzo Casini. Aveva 80 anni. Nato a Casteldaldo (Carpineti) il 25 agosto 1933, ordinato sacerdote nel 1961, don Casini ha svolto servizi pastorali in diverse parrocchie come collaboratore: a Bibbiano per due anni, in Cattedrale come cappellano corale, per tre anni, a Santo Stefano città per due anni, a Cadelbosco Sopra per tre anni e finalmente a Sant’Ilario d’Enza per 42 anni (1968-1995); successivamente, risiedendo in seminario a Reggio, è stato nominato cappellano della clinica a “Villa Salus” e a Villa Verde fino al 2010, quando la malferma salute gli impedì di proseguire queste attività.
Dal 6 luglio 2010 è stato ospite della Casa del Clero di Montecchio.
Gran parte del suo ministero sacerdotale lo ha svolto accanto ai malati. Era lui che li visitava a Sant’Ilario nelle famiglie come pure quando erano ricoverati nelle strutture sanitarie. E questo nonostante negli ultimi anni facesse molta fatica a camminare, lui che da giovane curato era un “campione” della bicicletta. Apparentemente modesto, ha rivelato progressivamente capacità intellettuali e profondità spirituale come confessore e guida di tante persone, che hanno continuato a frequentarlo nella Casa del Clero di Montecchio.
Estroso, don Casini era profondo ammiratore della “Divina Commedia” di Dante, che aveva imparato tutta a memoria. Aveva tratti originali che si esprimevano anche in osservazioni acute, molto personali, nelle omelie e nella conversazione.
L’arrivo alla Casa del Clero di Montecchio inizialmente lo aveva ringiovanito, sicché diversi andavano da lui a confessarsi. Poi è stato chiamato a salire la via del Calvario in un malattia che si aggravò e che negli ultimi mesi sembrava non finire.
Il funerale sarà celebrato lunedì 9 settembre alle 14.30 nella palestra parrocchiale di Sant’Ilario d’Enza, presieduto dal vescovo emerito Adriano Caprioli.
funerale