Crea sito

Dal Papa auguri e banconote ai clochard

 

Venerdì sera, proprio durante la Via Crucis presieduta da Francesco al Colosseo, i barboni che si preparavano a passare la notte all’addiaccio hanno ricevuto la visita dell’Elemosiniere del Papa, che a nome di papa Francesco ha portato loro un biglietto d’auguri e delle banconote. La notizia è stata pubblicata dal sito Vaticaninsider, secondo il quale monsignor Krajewski ha deciso di svuotare letteralmente la cassa dell’Elemosineria Pontificia, per consegnare ai barboni nelle stazioni il denaro contante che aveva a disposizione. Sono state confezionate più di cento buste, al cui interno si trovavano dai 40 ai 50 euro”.

Mentre Francesco pregava meditando le stazioni della via Crucis, il vescovo Konrad è andato alla stazione Termini, a Santa Maria Maggiore e quindi all’Ostiense, per distribuire ai poveri senzatetto le buste senza precisare che oltre agli auguri ci fossero anche le banconote – ha raccontato a Vaticaninsider un testimone – e si può immaginare la reazione di sorpresa dei barboni quando oltre al foglio con gli auguri papali hanno trovato anche il piccolo aiuto economico. C’è chi si è messo a fare i salti di gioia, chi ha raccontato che stava cercando di comperarsi un paio di scarpe, chi ha descritto la vita sempre più difficile a causa delle molestie che i senzatetto subiscono da parte di giovani che arrivano in auto e si divertono a gettare uova contro di loro. Lo scorso Natale gli auguri del Papa ai barboni era stato accompagnato da biglietti della metro e carte telefoniche. Per Pasqua è arrivato un piccolo aiuto in denaro portato sempre dall’Elemosiniere.

 

© riproduzione riservata  – avvenire.it