Da domani 8 fino al 10 aprile la 29.ma Riunione del Consiglio dei cardinali che sta concludendo la Costituzione Apostolica Praedicate Evangelium

Vaticano(a cura Redazione “Il sismografo”)

(LB-RC) Con la Riunione del Consiglio dei cardinali (attualmente 6) che si apre domani in Vaticano, la parte conclusiva dell’elaborazione e della redazione della Costituzione apostolicaPraedicate Evangelium, che sostituirà fra pochi mesi laPastor Bonus di s. Giovanni Paolo II, entra nel vivo poiché ora si dovrebbe indicare, in modo concreto e puntuale, le modalità e percorsi da seguire per portare a compimento quanto è stato anticipato nel Comunicato finale della 28.ma Riunione di febbraio e che è un desiderio e progetto di Papa Francesco.La nota di allora diceva: “La principale attività di questa riunione è consistita nell’aggiornamento e nella rilettura della bozza della nuova costituzione apostolica, il cui titolo provvisorio è Praedicate evangelium. In particolare, sono proseguite la revisione stilistica e la rilettura canonistica del testo. I cardinali consiglieri hanno indicato le modalità per procedere alla consultazione della bozza che il Santo Padre, nel segno della sinodalità, intende promuovere. È stato deciso che verranno consultate le Conferenze episcopali nazionali, i sinodi delle Chiese orientali, i dicasteri della Curia romana, le Conferenze dei superiori e delle superiore maggiori e alcune Università pontificie.”

Precedente Yemen Un conflitto senza alcuna pietà Successivo Taizé. Frère Alois in Italia: “Aiutare i giovani a non perdere la fiducia nel futuro”