Costa Rica: la Conferenza episcopale invita ad ascoltare le richieste popolari e a un dialogo concreto e costruttivo


SIR 

Un’inedita stagione di scontento sociale, caratterizzata da forti manifestazioni di protesta, sta scuotendo in queste settimane la Costa Rica, il piccolo Paese centroamericano noto per la sua situazione singolare, rispetto al resto della regione, di coesione sociale, rispetto per l’ambiente, attenzione alla pace e rifiuto di avere un esercito. A protestare, per la riforma del sistema scolastico ed educativo, sono soprattutto gli insegnanti ed educatori, cui si sono uniti gli studenti.

Be Sociable, Share!
Precedente Birmingham: Incontro dei Segretari Generali del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (CCEE) Successivo Corea: mons. Kim Hee-joong (presidente vescovi), “nonostante le difficoltà il giorno della riconciliazione e dell’unità dei coreani arriverà presto”