Crea sito

Conclave solo 24 volte in Sistina, 4 a Quirinale

Pisa, Viterbo, Avignone e Terracina tra le altre sedi dell’elezione

Se si pensa al Conclave si pensa subito alla Cappella Sistina, il capolavoro di Michelangelo. Ma in realtà la Cappella Sistina è stata scelta espressamente e “esclusivamente” come sede del conclave solo nel 1996 dalla Costituzione apostolica ‘Universi dominici gregis’ di Giovanni Paolo II. Ad oggi solo ventiquattro Papi sono stati eletti nella Sistina e complessivamente 51 in Vaticano.

Se è facile ricordare Avignone o Viterbo tra le sedi di elezioni pontificie, fuori dall’ordinario, nell’elenco dei luoghi di conclave figurano anche città come Pisa, Terracina, Velletri, Venezia e fuori dall’Italia, oltre alle francesi Avignone e Lione, anche la tedesca Costanza. A Roma quattro Papi sono usciti anche dal Quirinale.

E’ quanto risulta dal saggio dello storico Anbrogio Piazzoni, vice prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana, sulla ‘Storia delle elezioni pontificie’. “La maggior parte delle elezioni pontificie – chiarisce Piazzoni – si è tenuta a Roma. Di molte, specie le più antiche, non si hanno informazioni precise che consentano di individuare anche un luogo preciso nella città. Non è azzardato ritenere che delle circa 150 elezioni senza esplicita testimonianza del luogo, la maggior parte si sia in ogni caso tenuta a Roma”. Ecco l’elenco dei luoghi di elezione dei Papi esplicitamente testimoniati dalle fonti:

– ROMA (ESCLUSO IL VATICANO) 34 VOLTE. Al Quirinale, nella Cappella Paolina, 4 volte; a San Giovanni in Laterano 3 volte; a Santa Maria sopra Minerva 2 volte; al Septizonium 2 volte; sono accertate elezioni anche in questi altri luoghi di Roma: Santa Cecilia, Santa Maria Maggiore, San Martino, San Pietro in Vincoli, San Clemente, Santa Maria in Pallara, San Gregorio al Celio, San Cesario.

– VATICANO, 51 VOLTE. Nella Cappella Sistina 24 volte; nella Cappella Paolina 10 volte; le altre volte in cappelle o ambienti del Palazzo Apostolico.

– ALTRE SEDI DI ELEZIONI PONTIFICIE. Perugia 5 volte; Viterbo 5 volte; Avignone 5 volte; Napoli 2 volte; una volta a Siena, Terracina, Velletri, Verona, Ferrara, Pisa, Costanza, Anagni, Arezzo, Lione, Venezia.

ansa