Cinquantaduemila persone detenute alla frontiera statunitense. Migliaia di migranti in isolamento

L’Osservatore Romano

Sono 52.000 gli immigrati detenuti dall’Immigration and Customs Enforcement (Ice) degli Stati Uniti. A darne notizia ai media locali sono stati alcuni funzionari, secondo i quali si riscontra un numero record, che ha registrato un picco rispetto a due settimane fa, quando erano circa 49 mila. Si tratta di persone che tentanto di entrare nel paese, bloccate in alcuni casi per settimane o mesi anche in celle di isolamento. 
Il sovraffollamento delle strutture di detenzione temporanea insieme alle lentezze nelle pratiche burocratiche per esaminare le richieste di asilo comportano notevoli disagi e sofferenze per i migranti.

Be Sociable, Share!
Precedente Il Papa prega per i cattolici cinesi, “testimoni di carità e fraternità” Successivo Elezioni europee: la posta in gioco