Ancora a bordo della Ocean Viking 356 migranti. La lenta attesa

L’Osservatore Romano
«Abbiamo ricevuto la richiesta di coordinamento da parte dell’Italia per il ricollocamento» dei migranti salvati dalla Open Arms. Lo annuncia il portavoce della Commissione europea, Natasha Bertaud. I migranti saranno ora ridistribuiti tra Germania, Francia, Portogallo, Spagna e Lussemburgo. Proseguono invece i contatti per trovare una soluzione per la collocazione delle persone salvate dalla Ocean Viking. A bordo dell’imbarcazione, che si trova tra le coste maltesi e quelle siciliane, ci sono 356 migranti, di cui 103 sarebbero bambini o minorenni.
Precedente L’Arcivescovo Rueda Aparicio: bisogna fermare violenza e corruzione Successivo Giornata per le vittime di violenze basate su religione o credo. Combattere le persecuzioni