Crea sito

Anche fermarsi è un’impresa

Quando siamo alla guida di un’auto impieghiamo circa il 10% del tempo in altre attività potenzialmente pericolose per la nostra vita. Lo dice uno studio del National Institutes of Health e del Virginia Tech negli Stati Uniti. Le distrazioni più comuni sono: mangiare, usare il telefonino, scrivere sms e spostare gli occhi dalla strada.
Quello che l’indagine non ha certificato, ma che è assolutamente vero, è che il restante 90% del tempo lo passiamo a pensare a se e dove riusciremo a parcheggiare una volta arrivati a destinazione, soprattutto ora che le grandi città hanno deciso di rendere quasi impossibile la sosta. Gli automobilisti milanesi da qualche giorno di pensiero ne hanno anche un altro: dover prevedere quanto si fermeranno, visto che una geniale disposizione comunale impone in centro il pagamento di 2 euro l’ora per le prime due ore di sosta e 3 euro l’ora per le successive. Salasso a parte, complimenti all’Ufficio Complicazioni, che a Milano non chiude mai.

avvenire.it