Al via la rassegna “Ascoltare, leggere, crescere”

XIII edizione della rassegna "Ascoltare, leggere, crescere"

vaticannews

Si preannuncia ricca di temi e appuntamenti la XIII edizione della rassegna dedicata all’editoria religiosa che si tiene dal 21 settembre al 5 ottobre tra le città di Pordenone, Gorizia, Udine e Trieste

Per dieci anni legata a doppio filo con la Libreria Editrice Vaticana e con altre istituzioni vaticane, l’iniziativa si presenta quest’anno ampliata non solo geograficamente ma anche nei contenuti. Resta tuttavia immutato il motivo ispiratore: promuovere il libro e la lettura quali strumenti di ascolto, crescita e sviluppo.

La rassegna

Oltre 30 gli incontri in programma, che vedranno al centro 92 relatori e la presentazione di 13 libri. Tanti i temi trattati, dal preoccupante fenomeno del cyberbullismo al cambiamento climatico, dal dialogo interreligioso ai rapporti internazionali dello Stato della Città del Vaticano. “A queste novità – ha affermato don Giuseppe Costa, responsabile del comitato scientifico – si aggiunge poi la stretta collaborazione con il territorio e con i settimanali delle quattro diocesi friulane con l’obiettivo di dare maggiore capillarità all’iniziativa”.
Ad inaugurare la XIII edizione sarà il cardinale Beniamino Stella, prefetto della Congregazione del Clero, che terrà una prolusione sulla vita consacrata femminile, a San Vito al Tagliamento presso il Monastero della Visitazione.Ascolta l’intervista a don Giuseppe Costa

La donna nella società e nella Chiesa

Uno dei focus tematici della rassegna è il ruolo della donna nella società contemporanea e nella Chiesa. Per l’occasione, tra le relatrici ci sarà anche Annamaria Braccini, cofondatrice diMagnificat, il blog delle donne della Chiesa di Milano. La pagina web, che porta il nome di una delle preghiere più belle della Scrittura, è nata su invito dell’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, per ascoltare una voce tutta femminile su questioni ecclesiali e sociali. “Eredi delle sorelle maggiori che hanno fatto la storia della Chiesa ambrosiana – penso ad Armida Barelli, cofondatrice dell’Università Cattolica di Milano – sentiamo,spiega Annamaria Braccini,di avere qualcosa da dire e da dare”.

“La Chiesa è donna”. Queste parole pronunciate da Papa Francesco, il 21 maggio del 2018 durante la Messa nella cappella di Casa Santa Marta, sono secondo Annamaria Braccini un’esortazione a comprendere il ruolo ampio che la donna svolge non solo nella Chiesa, ma anche nel laicato e nella società. “È importante che ci si accorga di quest’altra metà del cielo o, con un’espressione usata da Giovanni Paolo II, del genio femminile”.


Precedente Vangelo della domenica. Non potete servire Dio e la ricchezza (Lc 16,1-13) Successivo Papa Francesco: la Chiesa si faccia compagna di strada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.