Afghanistan. Almeno 60 persone sono morte per una bomba

Al momento dell’esplosione nella moschea si trovano, riunite per la preghiera del venerdì circa 350 fedeli

Foto Ansa

Foto Ansa

Avvenire

E’ di almeno 62 morti il bilancio di una esplosione avvenuta in una moschea a Haska Mina, nella provincia afghana di Nangarhar. Al momento dell’esplosione nella moschea si trovano, riunite per la preghiera del venerdì circa 350 fedeli. Nesun gruppo, tra talebani e Isis entrambi presenti nella provincia, ha rivendicato l’attentato.

L’attentato non è ancora stato rivendicato ma il New York Times fa notare che la città confine con alcuni territori controllati dallo Daesh.

Precedente Scuola. Diplomati magistrali in cattedra fino al 30 giugno Successivo “Preti sposati”, la spinta dei gruppi di lavoro al SinodoMa c'è chi propone un Concilio perché tema non è solo amazzonico

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.