Crea sito

Adolescenti mogli per il Daesh. Spose dell’Is le due giovani fuggite da Londra

Due delle tre studentesse inglesi fuggite in Siria nel febbraio scorso avrebbero trovato marito tra i miliziani dell’Isis. A riferirlo è il giornale inglese The Guardian che ha ricevuto la notizia dalle stesse famiglie delle due ragazze. Stando a quanto riferito dal foglio britannico le due ragazze avrebbero scelto il loro marito sulla base di un “catalogo” fornito loro dai Jihadisti dello Stato Islamico. Una volta approvato il matrimonio le autorità del Daesh avrebbero poi concesso alle adolescenti di avvertire le loro famiglie. Una delle due avrebbe telefonato mentre l’altra ha preferito contattare i parenti tramite un social network non meglio specificato. Le famiglie hanno chiesto di non rivelare l’identità delle due spose. Le ragazze hanno fatto sapere di vivere ormai separate da diverse settimane e di essersi stabilite con i rispettivi coniugi a Raqqa, Roccaforte siriana del’Is.

Shamima Begum, Amira Abase (15) e Kadiza Sultana (16), erano fuggite dal Regno Unito con un volo da Gatwick per la Turchia il 27 febbraio scorso ingannando parenti e genitori. Secondo Tasnime Akunjee, legale rappresentante delle famiglie l’accaduto “ha creato una grande angoscia, rafforzando le loro vite in Siria piuttosto che in Gran Bretagna. Cosa che diminuisce drasticamente la speranza di vederle tornare”. L’episodio, che segue altri casi simili, sta creando diversi disagi nella comunità musulmana nella parte Est di Londra dove il controllo dell’Isis sembra sempre più influente.

avvenire