Vaticano A novembre Papa Francesco torna in Asia: Giappone e Thailandia. Dialogo interreligioso e disarmo nucleare

(a cura Redazione “Il sismografo”)

L’annuncio dell’ottavo Pellegrinaggio asiatico del Santo Padre entro la fine del mese. Un triangolo spaziale per coprire oltre 23.000 km
(LB – RC) Entro la fine di luglio sarà annunciato il secondo Pellegrinaggio di Papa Francesco in Asia per visitare i popoli e le chiese di due Nazioni molto importanti e verso le quali Jorge Mario Bergoglio, da sempre, ha avuto grande ammirazione, rispetto e anche vicinanza: il Giappone e la Thailandia. Le visite sono per ora programmate per l’ultima settimana di novembre. Papa Francesco, tra l’altro, aveva ricevuto l’invito da parte delle chiese locali e dei governi dei due Paesi già nel lontano 2013.
Dunque il prossimo Viaggio internazionale del Santo Padre sarà l’ottavo del suo pontificato e il Giappone e la Thailandia saranno le 13.ma e 14.ma nazioni asiatiche visitate dall’attuale Pontefice. E così J.M. Bergoglio sarà il secondo Successore di Pietro ad arrivare a queste terre così lontane fisicamente da Roma (Tokio è distante oltre 9.800 km) ma sempre vicinissime al cuore dei Papi.

Precedente Germania Il cammino sinodale della Chiesa tedesca Successivo BOLLINO NERO SULLE STRADE DELLE VACANZE IL 3 E 10 AGOSTO