«Serve un’Europa forte sui diritti umani. Noi vescovi diciamo: andate alle urne»

Avvenire – Riflessioni 

Jean-Claude Hollerich, intervistato da Nello Scavo
«Votare significa prendersi la responsabilità di ribadire qual è il ruolo dell’Europa, sia per i Paesi membri sia sul piano globale. Votare significa avere a cuore il bene comune. Per questo il nostro appello ai cittadini è: andate a votare». Jean-Claude Hollerich, gesuita, arcivescovo di Lussemburgo e presidente della Comece (Commissione delle Conferenze episcopali dell’Unione europea), non nasconde i timori per il futuro della “casa comune” dei popoli europei. 

Precedente Vaticano e Famiglia Cristiana su Salvini: “Invocare Dio per sé è molto pericoloso”. “Strumentalizza, è sovranismo feticista” Successivo Unione europea: mons. Crociata (Comece), “manca in questa fase la capacità di agire con coesione”