Messico 2500 gli omicidi al mese per mano dei cartelli dei narcotrafficanti

Vatican News

(Eugenio Serra) I dati del primo trimestre del 2019, diffusi dal Sistema nazionale di pubblica sicurezza messicano, riportavano ben 8.493 omicidi. “Ma negli ulteriori 3 mesi il numero è continuato a crescere. Si parla di una quota di 2500 omicidi al mese e forse anche di più”. Lo spiega a Vatican News, Lucia Capuzzi, giornalista di Avvenire, esperta di America Latina. In Messico, l’attività delle bande criminali e dei cartelli dei narcotrafficanti è sempre più fuori controllo. “I numeri degli omicidi – spiega ai nostri microfoni Lucia Capuzzi – sono spaventosi e in aumento. Numeri che hanno coinciso con l’inizio dell’amministrazione di Andres Manuel Lopez Obrador”. 

Be Sociable, Share!
Precedente Pubblicate le linee guida della Cei per la tutela di minori e persone vulnerabili. Vincere ogni silenzio Successivo Dizionario biblico della letteratura italiana