Il Papa: le “fake news” un cibo avariato, parole violente sui social distruggono le persone

Vatican Insider

(Salvatore Cernuzio) Udienza a 400 membri della Associazione Stampa Estera in Italia: «La libertà di stampa è indice dello stato di salute di un Paese». «Il Mediterraneo si sta trasformando in cimitero». «In un tempo di troppe parole ostili, in cui dire male degli altri è diventato per molti un’abitudine, insieme a quella di classificare le persone, bisogna sempre ricordarsi che ogni persona ha la sua intangibile dignità, che mai le può essere tolta. In un tempo in cui molti diffondono fake news, l’umiltà ti impedisce di smerciare il cibo avariato della disinformazione e ti invita ad offrire il pane buono della verità». 

Precedente Notizie sportive del 19 Maggio Successivo Madrid. Beata Guadalupe Ortiz, la santità laica secondo il Concilio