Brasile: ucciso leader sindacale nel Pará. La condanna della Repam, “proteggere chi difende i contadini”


SIR 

La Repam (Rete ecclesiale panamazzonica) del Brasile, in una nota diffusa ieri, esprime la propria condanna e il cordoglio per l’uccisione, avvenuta martedì scorso, diCarlos Cabral Pereira, presidente del sindacato dei lavoratori rurali (Str) di Rio Maria, nel sud-est del Pará. Il sindacalista, che era già stato oggetto di un attacco nel 1991, è stato ucciso con quattro colpi di pistola. (

Precedente PETROLIERE A FUOCO NEL GOLFO DI OMAN, ATTACCATE CON I SILURI Successivo AMERICA/BRASILE - Seminario di missiologia sul tema del Mese Missionario Straordinario