Approvati gli statuti del Pontificio istituto teologico «Giovanni Paolo II». Tra fede e realtà


L’Osservatore Romano 

Sono stati approvati gli statuti e l’ordinamento degli studi del Pontificio istituto teologico «Giovanni Paolo II» per le scienze del matrimonio e della famiglia. Riportiamo il commento del preside.
(Pierangelo Sequeri) L’apporto della ricerca teologica alla cultura cristiana, e alla cultura umana nel suo complesso, non può rimanere il tema di un semplice riconoscimento di principio. La qualità del suo lavoro — di pensiero e di ricerca, di formazione e di orientamento — deve rendersi apprezzabile sul campo, in riferimento all’intelligenza della fede e della realtà che essa è capace di suscitare e di mettere in circolazione.

Precedente Vaticano, nuove nomine nella comunicazione: Matteo Bruni direttore della Sala Stampa Successivo Card Sako: le tensioni fra Usa e Iran mettono a rischio la visita del Papa in Iraq